Ciabatta alla quinoa rossa e semi vari

Il lievito madre è adatto alla produzione di pane, dolci lievitati, pizza con i vantaggi di maggior durata del prodotto e profumo più deciso e intenso.
Si utilizza sciolto in acqua a temperatura ambiente oppure miscelato direttamente alla farina.

Ingredienti

  • 300 gr di farina integrale bio
  • 200 grano tenero tipo 0
  • 100 gr di farina di malto
  • 35 gr di lievito madre esiccato bio
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • 65 gr di quinoa rossa
  • 10 gr di semi di sesamo
  • 5 gr di semi di lino

Preparazione

Sciogliamo in due dita d’acqua a temperatura ambiente il lievito.
Versiamo le farine nel vassoio della planetaria e mettiamo anche il lievito che abbiamo sciolto,iniziamo a impastare gli ingredienti quando saranno ben amalgamati aggiungiamo il sale.(Il sale non va a contatto con il lievito perchè bloccherebbe la lievitazione.) Lavorate l’impasto almeno per 20 minuti,dopodiché copriamo il vassoio della planetaria con una pellicola da cucina e aspettiamo per almeno 3 ore per una corretta lievitazione.
Posare l’impasto sulla spianatoia infarinata e ripiegarlo tre o quattro volte su se stesso fino a quando non inizia ad offrire una certa resistenza. Riporlo a lievitare nel contenitore sigillato per un’ora e mezza a temperatura ambiente.(questo è il segreto per una buona lievitazione del pane fatto in casa e ottenere gli alveoli.)
Prendiamo l’impasto,aggiungiamo i semi e lavoriamo ancora per cinque minuti fino a quando non inizia ad offrire una certa resistenza..12170626_1209503419063440_855865246_n
Diamo la forma che più ci piace,eseguiamo qualche taglietto sulla superficie e lasciamo lievitare un’altra ora.
Non ci resta che infornare a 220°C a forno preriscaldato e aspettare che passino almeno 40 minuti prima di tirare fuori la ciabatta.
Vi assicuro che la fragranza ottenuta è ottima.IMG_0939

Enjoy con Lucy!!

Precedente Zebra cake pink Successivo Frittelle di riso integrale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.