Ciuffetti di ricotta e spinaci

Ciuffetti di ricotta e spinaci.
Della rapa rossa si può mangiare tutto:foglie e radici sia crude che cotte. Naturalmente scegliere di non cuocere significa mantenere intatte le proprietà e i nutrienti di questo ortaggio, il mio consiglio è quindi quello di mangiare le barbiabietole rosse a pezzettini o grattuggiate nell’insalata con un po’di succo di limone (il limone aiuta l’assorbimento del ferro)
In questa ricetta l’ho utilizzata a crudo per beneficiare a pieno le sue proprietà.

Ingredienti

  • 2 uova
  • 200 g di farina di semola di grano duro
  • 100 g di ricotta di soia
  • 100 g di spinaci
  • noce moscata
  • sale rosa o integrale
  • 1 piccola barbabietola rossa
  • 50 g di parmigiano
  • panna di soia liquida

Procedimento

Impastate la farina con le uova.
La pasta deve risultare liscia.
Lasciate riposare 10 minuti.IMG_1289
Dedichiamoci al ripieno.
Amalgamate la ricotta con 2 uova,gli spinaci precedentemente cotti a vapore e strizzati,sale,pepe,noce moscata e parmigiano.
Il composto deve risultare piuttosto asciutto.
Riprendete la pasta e tirate la sfoglia con la nonna papera.
Con una formina a fiore molto piccolo,imprimete sulla sfoglia,IMG_1660
pennellate con l’uovo,dopodiché all’interno mettete il quantitativo necessario e poi chiudete i ciuffetti lasciate asciugare.
Passiamo al condimento che consiste in una piccola barbabietola rossa con il parmigiano,dragoncello,panna liquida di soia e sale rosa, frullate gli ingredienti e la salsa è pronta.IMG_1481
Cuocete i ciuffetti,scolateli molto al dente,non si devono sfaldare e quindi potete condire i ciuffetti facendo una base con il sughetto e poi poggiate sopra quella base di barbabietola i ciuffetti.
Se volete rendere il piatto più bello e scenografico mettete da parte dieci ciuffetti e intingente la parte superiore del ciuffetto nel succo della barbabietola,disponeteli intorno al piatto come in foto.
Una spolverata di parmigiano,un filo d’olio di oliva e il piatto può essere servito e degustato.IMG_1492

Enjoy con Lucy!!

Precedente Budino al ginseng e cioccolato. Successivo Cavatappi all'ortolana con ricotta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.